Sto cercando una casa per le vacanze



Cerca per nome



Case Regioni Case Regioni Costa Rei Case Regioni Cala Sinzias Case Regioni Sant'Elmo Case Regioni Villasimius Case Regioni Chia Case Regioni Pula Case Regioni Is Molas Case Regioni Torre delle Stelle Case Regioni Tortoli Case Regioni Orri Case Regioni Costa Smeralda Case Regioni Torre Salinas Case Regioni Orosei & Cala Liberotto Case Regioni Portobello Case Regioni Golfo Aranci Case Regioni Porto Taverna

Regioni

Clicca qui per caricare Google Maps.


Die Klänge der Launeddas vonLuigi Lai

Launeddas di Luigi Lai

Non è un musicista, ma un‘orchestra. Perché Luigi Lai (nato a San Vito, in Sardegna, nel 1932) con le sue launeddas (tre canne raccolte al bordo dei torrenti, con i fori come quelli di un fl auto) continua a stupire il mondo con il suono dello strumento a fi ato più antico del Mediterraneo. Lo propone nelle processioni religiose, nelle feste, sui palchi di New York e Londra, Parigi e Bruxelles, in Cina e in Australia. Qualche volta suona anche per i funerali: è successo a Francoforte quando un marito affettuoso aveva voluto dedicare un concerto di launeddas per ricordare la moglie morta, la quale ogni mattina – dopo una vacanza in Sardegna - ascoltava nella casa sul Reno la musica di Luigi Lai al compact disc.
Il grande maestro-compositore suona dall‘età di otto anni. Egli ricorda: “Da un cortile arrivava un suono meraviglioso, mi ero incantato”. E subito a scuola, a imparare, respirare e allo stesso tempo dar fi ato alle tre canne (si chiamano Mancosa, Mancosedda e Tumbu). Frequenta il grande maestro Efisio Lara di Villaputzu e poi cresce, si impone da solo. Oggi è lui l‘impareggiabile maestro che suona con Angelo Branduardi, Paolo Fresu, con i Grandi della musica contemporanea. Ha una sua scuola per i giovani. È diventato un uomo-orchestra. Quando ha le tre canne fra le labbra sembra di avere insieme violisti e violinisti, contrabbassi e fl auti, oboe e tamburi, fagotto e corno inglese, piano e cembalo. Invece è magicamente solo. Quelle tre canne lacustri diventano cassa armonica e organo affi date a un unico regista.
Dice: “Le launeddas sono la mia vita”. Sono anche la voce più armoniosa della Sardegna isola gioiello del Mediterraneo. Sentiremo le launeddas anche durante queste feste di Natale. E con le magie sonore del Mastro Lai vi auguriamo Buone Feste dalla Sardegna.
(Autore Giacomo Mameli)


Cultura


La custode del miele e delle api

La custode del miele e delle api

Il suo libro di esordio "La custode del miele e delle api" é stato finora tradotto in ventidue lingue. Cristina Caboni ha scalato presto le classifiche ed é diventata la scrittrice italiana più letta del gruppo editoriale "Garzanti". I suoi racconti trasmettono dolcezza e serenità, eleganza di scrittura, parlano di ambienti familiari, bucolici e i lettori vivono un tuffo nel passato, in mondi antichi.

continua...


Mercato di San Benedetto

Mercato di San Benedetto

Con la nostra lettera dalla Sardegna, quest´anno desideriamo presentarVi il Mercato di San Benedetto a Cagliari, nel cuore di uno dei quartieri nati nel dopoguerra.

continua...


Sardegna

Un vino che profuma di storia

Con la nostra lettera dalla Sardegna, quest´anno desideriamo presentarVi un vino che profuma di storia: il Cannonau. Pare risalga al periodo nuragico, quindi ha più di tremila anni. Un vino col marchio della storia.

continua...


Die Klänge der Launeddas vonLuigi Lai

Launeddas di Luigi Lai

Con la nostra lettera dalla Sardegna, quest´anno desideriamo presentarVi un musicista sardo di fama mondiale: il Maestro Luigi Lai. Egli suona uno degli strumenti a fiato piú antichi del Mediterraneo e racconta: "le launeddas sono la mia vita". Esse sono allo stesso tempo la voce piú armonica della Sardegna, il gioiello del Mediterraneo.

continua...


Brief aus Sardinien Keramik der Emilia Palomba

Le ceramiche di Emilia Palomba

Le immagini di questo biglietto vi mostrano alcune opere di un‘artista sarda contemporanea, Emilia Palomba, che ha bottega a Cagliari dopo aver lavorato tra Roma e Venezia. Una bottega d‘arte che vale la pena di visitare.

continua...


Lettera dalla Sardegna 2013: Cortes apertas

Cortes apertas

"La Sardegna, la nostra "paradisola", é il fiore all´occhiello dell´ospitalitá nel Mediterraneo. Chi ci é giá stato almeno una volta sa bene di cosa stiamo parlando. Per i sardi l´ospitalitá non é programmata, ma innata. Nasce dalla gioia di vivere, dalla semplicitá e dall´umiltá. Tale caratteristica si puó ammirare nel contesto di "Cortes Apertas": un´autentica usanza sarda, che Vi vogliamo presentare nella nostra tradizionale "Lettera dalla Sardegna".

continua...


Dalle tenebre alla luce

Maria Lai

La nostra lettera dalla Sardegna vi giunge con le immagini e le parole della più grande artista sarda vivente, Maria Lai, ultranovantenne. Maria Lai vi dice: "Sono felice di farvi tenere per mano il sole e farvi gustare il desiderio di cielo, in un momento di incertezza globale ma che il sole e il cielo possono farci prima capire e poi superare. Per vivere più sereni”.

continua...


Sardegna

Maria Lai

La nostra lettera dalla Sardegna vi giunge con le immagini e le parole della più grande artista sarda vivente, Maria Lai, ultranovantenne. Maria Lai vi dice: “Sono felice di farvi tenere per mano il sole e farvi gustare il desiderio di cielo, in un momento di incertezza globale ma che il sole e il cielo possono farci prima capire e poi superare. Per vivere più sereni”.

continua...


Sardegna

Pietre

Dario Sestu e il suo scalpellino sono un tutt’uno. Se l’osservate, notate che le sue mani e le sue dita modellano e scolpiscono il granito, una pietra di cui la Sardegna è ricca e dove viene lavorata.

continua...


Cala Luna

Ogliastra

Con questa lettera dalla Sardegna vogliamo parlarvi dell'Ogliastra, un autentico gioiello del Mediterraneo. In questa striscia di terra si raccoglie tutto ciò che la bellezza puó offrire: acqua turchese, falesie mozzafiato, grotte fiabesche e spiagge paradisiache raggiungibili solo via mare. L'Ogliastra deve il suo nome agli

continua...


Chiesa

Storia

La Sardegna è mare. Mare limpido. Spiagge lunghe e bianche. Scogliere d'incanto. È anche terra di piccoli villaggi. A Barumini, Orroli, Torralba, potete visitare importanti vestigia nuragiche. A Dorgali e Serri i villaggi di Serra Orrios e Santa Vittoria. A Tharros, camminate nella penisola del Sinis, davanti alla chiesa bizantina

continua...


Gioielli sardi

Gioielli

Gioielli in oro e in argento, arricchiti da pietre preziose di un’Isola che, unica al mondo, in poco meno di 24 mila chilometri quadrati, ha la concentrazione di tutti i minerali presenti e sparsi nei cinque i Continenti. La Sardegna, per le sue miniere, è stata inserita dall’Unesco fra i patrimoni dell’umanità.

continua...


Pan di zucchero

Miniere

Dicono che la Sardegna sia un Continente. Sicuramente lo è per le sue miniere che l’Unesco ha inserito tra i “patrimoni dell’umanità”. Miniere che hanno una storia millenaria, sfruttate dai fenici dai nuragici, dai romani e, dal 1700, da inglesi e francesi. Miniere di piombo e zinco, di carbone e di antracite, di argento e d’oro, di

continua...


Sardegna

Maria Lai

La nostra lettera dalla Sardegna vi giunge con le immagini e le parole della più grande artista sarda vivente, Maria Lai, ultranovantenne. Maria Lai vi dice: “Sono felice di farvi tenere per mano il sole e farvi gustare il desiderio di cielo, in un momento di incertezza globale ma che il sole e il cielo possono farci prima capire e poi superare. Per vivere più sereni”.

continua...


Die Trachten des Mittelmeers

Maria Lai

La nostra lettera dalla Sardegna vi giunge con le immagini e le parole della più grande artista sarda vivente, Maria Lai, ultranovantenne. Maria Lai vi dice: “Sono felice di farvi tenere per mano il sole e farvi gustare il desiderio di cielo, in un momento di incertezza globale ma che il sole e il cielo possono farci prima capire e poi superare. Per vivere più sereni”.

continua...


Saccargia

Chiese

La Sardegna non è solo un’isola molto bella del mediterraneo, la delizia del sole lambita dal mare. La Sardegna è L’Isola di nuraghi e di arte; ricca di testimonianze di dipinti, scultura e architettura. Vorremmo presentarvi due esempi significativi di arte sacra

continua...


Duna

Natura

La Sardegna, l’isola del sole con dei fiordi azzurri, delle baie tranquille e delle rocce impressionanti in mezzo al mare è grazie alle sue foreste grandissime e suoi famosi parchi nazionali anche un’isola verde, un paradiso per viandanti e amanti della natura.

continua...


Pane

Pane

„Nel nome del pane“ è un detto sardo che vuole significare l’importanza che lo stesso pane assume nella cultura sarda, dove è considerato sacro e come tale viene venerato e celebrato. La lavorazione e la cottura del pane, oltre che nutrimento,

continua...


Toro sacro

Millennio

La Sardegna è alle soglie del terzo millennio. Una storia fatta di tradizioni e usanze che non viene mai meno. La Sardegna saluta il 2000 con i suoi dolmen, i suoi complessi nuragici millenari, la magia dei suoi riti, cresciuti nel suolo di una

continua...


Sagra degli agrumi

Sagra degli agrumi

La sagra degli agrumi é una festa speciale, nel periodo natalizio, la Sardegna è una terra inebriante di odori. Il profumo dei fiori d’arancio si diffonde nell’aria e ne diviene l'essenza. Dicembre è un mese “fiorito” che pare essere un quadro: il magnifico contrasto tra il verde scuro dei rami e il bianco dei fiori, è un’esplosione di

continua...


Rovine

Nuraghi

Dal grande Supramonte si arriva alla suggestiva valle del “Lanaitto”, a Oliena, nelle dirette vicinanze dell’hotel Su Gologone e dell’omonima fonte. Il Supramonte è un universo montano fitto di alberi di genepro.

continua...



Seguiteci su:

facebook  instgram  pinteresst  youtube  email

Copyright © 2019 · Sardegna GmbH  Privacy   Impresso