Porto S. Paolo

Porto San Paolo è vicino a Olbia. Sorprende con le sue piccole baie splendide e un entroterra dal paesaggio variegato. Le isole di Tavolara e Molara offrono un panorama affascinante.

Descrizione regione

Porto San Paolo – spiagge meravigliose, sentieri e isole 

Porto San Paolo situato in una posizione particolarmente idilliaca nel nord-est della Sardegna: non molto lontano da Olbia ci sorprenderà con le sue piccole baie splendide e un entroterra dal paesaggio variegato. Le isole di Tavolara e Molara, raggiungibili in soli dieci minuti, offrono un panorama particolarmente affascinante. Porto San Paolo, un tempo un semplice centro di pescatori, è una frazione del comune di Loiri e, come la vicina San Teodoro, è un’ambita meta turistica. Secondo la leggenda l’apostolo Paolo era venuto qui in cerca di una vita tranquilla e proprio per questo motivo fu dato il suo nome al porto. Per chi cerca una spiaggia divinamente tranquilla, consigliamo: Porto Istana o la spiaggia di Porto Taverna dal fascino caraibico con un mare limpido e azzurro intenso. Ma anche gli amanti dello sport saranno più che soddisfatti: innumerevoli offerte di attività sportive, dal surf all’immersione, cavalcate romantiche, fino al tennis e al golf, sono la prova della grande varietà che offre San Paolo. 

Porto San Paolo e dintorni: fascino insulare e piccole baie

Spiagge nelle vicinanze

- Spiaggia Porto Taverna

L’isola di Tavolara: angolo di terra fantastico e paradiso per gli escursionisti

L’isola di Tavolara: un colosso granitico che spunta dal mare è diventato un vero simbolo. Partendo da Porto San Paolo, in soli 10 minuti si raggiunge quest’isola incontaminata che conta appena 20 abitanti. I suoi residenti discendono tutti da una famiglia reale nominata dal vero re sardo Carlo Alberto, che agli inizi del XIX sec. regalò l’isola al suo unico abitante Paolo Bertoleoni, nominandolo re dell’isola. Oltre a questa curiositá, l’isola ci affascina soprattutto per la sua natura incontaminata: rare specie di uccelli possono covare qui in tutta tranquillità, capre e mufloni masticano indisturbati tra la macchia e gli alberi di lentischio. Per gli appassionati del brivido, la Punta Cannone rappresenta una vera sfida: la vetta più alta dell’isola di Tavolara con i suoi 565 metri richiede grande esperienza e guai a chi soffre di vertigini – chi ha questo coraggio sarà ampiamente ripagato da un panorama mozzafiato. Gli scalatori inesperti hanno la possibilità di prenotare una guida locale per la salita.


Posizione e dintorni

Mappa