Lettera dalla Sardegna

Noi del team Sardegna amiamo la Sardegna, un'isola diversa, come nessun'altra al mondo. Ogni anno ci godiamo il Natale con la nostra tradizionale "Lettera dalla Sardegna" - per la quale raccogliamo sempre temi speciali sull'isola.

Due donne eccezionali

Sono due donne - la scrittrice Grazia Deledda e l‘artista Maria Lai le principali ambasciatrici della Sardegna nel mondo. Se ne parla nelle università, nei musei, nei convegni che esaltano il valore universale di ogni forma d‘arte.

+ Continua a leggere

Le ceramiche di Emilia Palomba

Le immagini di questo biglietto vi mostrano alcune opere di un‘artista sarda contemporanea, Emilia Palomba, che ha bottega a Cagliari dopo aver lavorato tra Roma e Venezia. Una bottega d‘arte che vale la pena di visitare.

+ Continua a leggere

Cortes apertas

"La Sardegna, la nostra "paradisola", é il fiore all´occhiello dell´ospitalitá nel Mediterraneo. Chi ci é giá stato almeno una volta sa bene di cosa stiamo parlando. Per i sardi l´ospitalitá non é programmata, ma innata. Nasce dalla gioia di vivere, dalla semplicitá e dall´umiltá. Tale caratteristica si puó ammirare nel contesto di "Cortes Apertas": un´autentica usanza sarda, che Vi vogliamo presentare nella nostra tradizionale "Lettera dalla Sardegna".

+ Continua a leggere

Maria Lai

La nostra lettera dalla Sardegna vi giunge con le immagini e le parole della più grande artista sarda vivente, Maria Lai, ultranovantenne. Maria Lai vi dice: "Sono felice di farvi tenere per mano il sole e farvi gustare il desiderio di cielo, in un momento di incertezza globale ma che il sole e il cielo possono farci prima capire e poi superare. Per vivere più sereni”.

+ Continua a leggere

La custode del miele e delle api

Il suo libro di esordio "La custode del miele e delle api" é stato finora tradotto in ventidue lingue. Cristina Caboni ha scalato presto le classifiche ed é diventata la scrittrice italiana più letta del gruppo editoriale "Garzanti". I suoi racconti trasmettono dolcezza e serenità, eleganza di scrittura, parlano di ambienti familiari, bucolici e i lettori vivono un tuffo nel passato, in mondi antichi.

+ Continua a leggere

Ogliastra

Con questa lettera dalla Sardegna vogliamo parlarvi dell'Ogliastra, un autentico gioiello del Mediterraneo. In questa striscia di terra si raccoglie tutto ciò che la bellezza puó offrire: acqua turchese, falesie mozzafiato, grotte fiabesche e spiagge paradisiache raggiungibili solo via mare. L'Ogliastra deve il suo nome agli

+ Continua a leggere

Storia

La Sardegna è mare. Mare limpido. Spiagge lunghe e bianche. Scogliere d'incanto. È anche terra di piccoli villaggi. A Barumini, Orroli, Torralba, potete visitare importanti vestigia nuragiche. A Dorgali e Serri i villaggi di Serra Orrios e Santa Vittoria. A Tharros, camminate nella penisola del Sinis, davanti alla chiesa bizantina

+ Continua a leggere

Gioielli

Gioielli in oro e in argento, arricchiti da pietre preziose di un’Isola che, unica al mondo, in poco meno di 24 mila chilometri quadrati, ha la concentrazione di tutti i minerali presenti e sparsi nei cinque i Continenti. La Sardegna, per le sue miniere, è stata inserita dall’Unesco fra i patrimoni dell’umanità.

+ Continua a leggere

Miniere

Dicono che la Sardegna sia un Continente. Sicuramente lo è per le sue miniere che l’Unesco ha inserito tra i “patrimoni dell’umanità”. Miniere che hanno una storia millenaria, sfruttate dai fenici dai nuragici, dai romani e, dal 1700, da inglesi e francesi. Miniere di piombo e zinco, di carbone e di antracite, di argento e d’oro, di

+ Continua a leggere

Chiese

La Sardegna non è solo un’isola molto bella del mediterraneo, la delizia del sole lambita dal mare. La Sardegna è L’Isola di nuraghi e di arte; ricca di testimonianze di dipinti, scultura e architettura. Vorremmo presentarvi due esempi significativi di arte sacra

+ Continua a leggere

Natura

La Sardegna, l’isola del sole con dei fiordi azzurri, delle baie tranquille e delle rocce impressionanti in mezzo al mare è grazie alle sue foreste grandissime e suoi famosi parchi nazionali anche un’isola verde, un paradiso per viandanti e amanti della natura.

+ Continua a leggere

Pane

„Nel nome del pane“ è un detto sardo che vuole significare l’importanza che lo stesso pane assume nella cultura sarda, dove è considerato sacro e come tale viene venerato e celebrato. La lavorazione e la cottura del pane, oltre che nutrimento,

+ Continua a leggere

Millennio

La Sardegna è alle soglie del terzo millennio. Una storia fatta di tradizioni e usanze che non viene mai meno. La Sardegna saluta il 2000 con i suoi dolmen, i suoi complessi nuragici millenari, la magia dei suoi riti, cresciuti nel suolo di una

+ Continua a leggere

Un vino che profuma di storia

Con la nostra lettera dalla Sardegna, quest´anno desideriamo presentarVi un vino che profuma di storia: il Cannonau. Pare risalga al periodo nuragico, quindi ha più di tremila anni. Un vino col marchio della storia.

+ Continua a leggere

Nuraghi

Dal grande Supramonte si arriva alla suggestiva valle del “Lanaitto”, a Oliena, nelle dirette vicinanze dell’hotel Su Gologone e dell’omonima fonte. Il Supramonte è un universo montano fitto di alberi di genepro.

+ Continua a leggere

Mercato di San Benedetto

Con la nostra lettera dalla Sardegna, quest´anno desideriamo presentarVi il Mercato di San Benedetto a Cagliari, nel cuore di uno dei quartieri nati nel dopoguerra.

+ Continua a leggere

Launeddas di Luigi Lai

Con la nostra lettera dalla Sardegna, quest´anno desideriamo presentarVi un musicista sardo di fama mondiale: il Maestro Luigi Lai. Egli suona uno degli strumenti a fiato piú antichi del Mediterraneo e racconta: "le launeddas sono la mia vita". Esse sono allo stesso tempo la voce piú armonica della Sardegna, il gioiello del Mediterraneo.

+ Continua a leggere